La sagra dei colloqui_parte Millesima di un infinito

“Signorina, il colloquio è per Lunedì alle ore 15” “Ah..non sarebbe possibile spostarlo a martedì?” “NO” “Ah.ok” E’ iniziato così questo nuovo capitolo che entra a pieno titolo nella “sagra dei colloqui”La scena di solito è questa: squillo di cellulare, cuore a manetta, visione del display..nuovo numero con il prefisso della città del bisness..EMOZIONE!Allora qualcuno mi caga!! Allora esisto!! Non … Continua a leggere

Dalla terra del vizio

Vi scrivo dall’impero del male, dalla terra dei vizi.. Las Vegas? Via dell’Olgettina?Hammamet? chiederete voi..no..una tabaccheria..Ebbene sì, per chi non lo sapesse..da 5 mesi quasi 6 la sottoscritta lavora in tabaccheria..Dopo aver lavorato in edicola, dopo aver fatto la postina, aver provato il call center, aver esperimentato la bagasciona, ci riproviamo con..LA TABACCHERIA!!!Forse dovrei anticipare la narrazione  sottolineando come ho … Continua a leggere

Guida in caso di fine del mondo

La terra trema, ragazzi..trema da sempre, ma negli ultimi giorni trema di più, come se non ne avesse basta..La sensazione è quella di nullità, di impotenza e piccolezza,..è in questi momenti che ci rendiamo conto di quanto piccoli siamo nel contesto del tutto.. Le scosse, la politica, la crisi economica, la disoccupazione, equitalia, l’imu,..se sommiamo tutte le cose insieme,davvero non … Continua a leggere

La sagra dei Colloqui_parte1200

L’altro giorno avevo un colloquio a Milano in un’agenzia di recruitment specializzata in profili di alto livello. Ero stata contattata da un ragazzotto molto serio dalla voce profonda che mi ha augurato un sereno weekend dandomi appuntamento per lunedì. Ogni volta che ho un colloquio cerco sempre di presentarmi al meglio, così ho cominciato: camicia, giacca, pantalone nero, tacco..poi mi … Continua a leggere

A volte ritornano, hanno fatto anche rambo 6

A grande, grandissima, esosa richiesta ritorno a scrivere, non so nemmeno io con quale coraggio, dato il periodo. In realtà l’obiettivo era chiudere il blog ( appena fossi riuscita a scoprire come si fa) ma, rileggendo qui e là le cagate che ho scritto, le brecce di una vita passata, mi piange il cuore. Ho pure creato un altro blog, … Continua a leggere

La vita è troppo breve per essere infelici

Pensavo che il peggio fosse passato.Pensavo di aver vissuto il peggio quando  da piccola ascoltavo mia madre lamentarsi di non avere soldi a sufficienza per fare qualsiasi cosa ed io andavo in giro con le scarpe bucate, pensavo di aver visto il peggio quando abbiamo capito che nostro fratello aveva una sindrome autistica e che non sarebbe mai stato come … Continua a leggere

Predispozioni sentimentali

L’altro giorno ragionavo sulle predisposizioni delle persone. Ragionavo su tutte le occasioni di sesso perse nella vita e se siano state davvero poi una grave perdita.Ci sono persone che non hanno problemi ad approcciarsi con altre con intesta l’unico obiettivo di scopare, ce ne sono altre invece che non hanno nessuno interesse a “segnare il punto” con una persona di … Continua a leggere

Può esistere amore senza tradimento?

Succede sempre di domenica… Di ribaltare le proprie croniche incertezze per spargerle nel consueto mare di arrendevole dubbio..Vorrei smetterla di essere preda dei dubbi, vorrei smetterla di essere così psicologicamente domenicale, quanto sarabbe liberatorio potersi redimere da quei dogmi che da sempre fanno parte del tuo carattere, lasciarli cadere così come si fa con un vestito, che scivola sulle gambe … Continua a leggere

La storia della pasquetta

Ho sempre amato la Pasqua. La Pasqua è l’unica festività programmata del calendario gregoriano che non prevede un incontro forzato con la parentela, anzi, addirittura si sono inventati il famoso detto per cui “Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi” quindi, anche quest’anno, come da sempre, farò anche io una gita fuori porta  dato che il negriero mi ha … Continua a leggere

Facebook e la maledizione degli ex

Sono entrata in Facebook per colpa di un mio ex. Prima non sapevo neanche cosa fosse. Un giorno, quando vivevo nella città del bisness, mi trovo un suo invito a Join me in Facebook. Non capii cosa fosse lì perlì, anche se capii il senso che ne stava alla base: una scusa come un’altra per farsi i cazzi di qualcuno … Continua a leggere